Il limbo dei Risultati supplementari in Google

05/12/06 seo Seo 3 commenti 2912 letture
Il limbo dei Risultati supplementari in Google

I risultati supplementari di Google raggruppano una moltitudine di documenti che, secondo l'algoritmo di Google, rappresentanto pagine di scarsa o poca importanza rispetto a quelli già mostrati nella normale ricerca.

Tra i Risultati Supplementari spesso infatti troviamo:
- Spam Engine;
- Contenuti Duplicati e Pagine dinamiche "duplicate";
- Siti penalizzati o sotto gli effetti della Google Sandbox;
- Pagine di cataloghi male ottimizzate;
- Pagine dinamiche prive di contenuto;

Se in una qualsiasi ricerca, sia su Google che su Google News, la nostra pagina viene catalogata sotto la voce "ripetere la ricerca includendo i risultati omessi" vuol dire che il nostro sito contiene errori strutturali abbastanza rilevanti.

Contenuti Duplicati

Molto spesso il controllo di duplicazione non è perfetto, anzi. Molti aggregatori di News e siti più o meno simili riescono a far si che il nostro articolo sia considerato una copia rispetto a quella riprodotta da siti esterni, nonostante di fatto il nostro articolo sia la fonte originale.

Le motivazioni di questo fenomeno, che evidenziano un limite tecnico del sistema Google, sono tante:
1) scarsa autorevolezza del sito (basso valore di Trust);
2) dominio con problematiche di sandbox / penalizzazione;
3) scarsa ottimizzazione di base del sito;
4) scarso valore di Link Pop.

Altre volte capita di inserire comunicati stampa o contenuti provenienti da altre fonti per le quali si ha l'autorizzazione alla riproduzione.
Se il sito nel quale andiamo a pubblicare questi contenuti non detiene un livello di autorevolezza adeguato, rischiamo di creare pagine che finiranno poi nei risultati supplementari.

Per ovviare a questa "perdita" di contenuti potenzialmente indicizzabili, è buona norma modificare parte dei contenuti stessi, al fine di differenziarli con quelli pubblicati in altri siti.

Può essere utile e anche vantaggioso per tanti aspetti inserire in questi contenuti link interni al sito stesso per segnalare approfondimenti o contenuti collegati.

Ancora meglio sarebbe disporre di link diretti ai nostri documenti anche se questa operazione è particolarmente dispendiosa, sia a livello di tempo che a livello economico e in molti casi pressochè impossibile per siti commerciali.

Eliminare le pagine dinamiche inutili

Utilizzando strutture dinamiche del sito capita spesso che Google tenda ad indicizzare pagine assolutamente prive di utilità come per esempio "Stampa questo Articolo", oppure "Invia questo articolo ad un amico" o in molti blog la pagina per inserire un commento.

Queste pagine, totalmente inutili per attrarre visitatori, producono alcuni effetti negativi tra cui:

- spreco di banda del server;
- presenza di pagine identiche su url diversi;
- possibile perdita di pagine indicizzate utili;
- deterioramento del valore di pagerank della pagina.

Per ovviare a questo basterebbe utilizzare link in javascript o tramite sistemi non percorribili dallo spider di Google, evitando cosi anche di disperdere il pagerank della pagina stessa in pagine prive di utlità.

Personalizzazione e ottimizzazione delle pagine

Una corretta personalizzazione e ottimizzazione delle componenti della pagina in base al contenuto trattato garantisce:

- miglior posizionamento generale sia delle pagine singole che a livello generale;
- incremento del CTR (rapporto tra pagine visualizzate e click ricevuti) nelle Serp(pagine dei risultati) di Google, quindi più visite a parità di posizionamento;
- incremento delle pagine indicizzate e quindi posizionabili;
- incremento delle keyword utilizzate e nelle quali andremo a posizionarci.


  1. Fabrizio Ventre

    Mi occupo di SEO e Lead Generation. Somo appassionato di tecnologia e innovazione e fondatore di alcune importanti testate hi-tech. Attualmente Seo Manager presso Omniaweb.

In primo piano

Articoli collegati

Newsletter Seotopic.com

Ti è piaciuto questo articolo? Non perderne nessuno, iscriviti alla newsletter per riceverli una email ogni volta che verrà pubblicato un nuovo incredibile post.

Commenti

  1. Avatar

    "per ovviare a questo basterebbe utilizzare link in javascript o tramite sistemi non percorribili dallo spider di google, evitando cosi anche di disperdere il pagerank della pagina stessa in pagine prive di utlità."
    ... dunque tu consigleresti a siti che hanno interi archivi di gif animate (per sempio la categoria felini) di indicizzare solo la prima pagina, mentre le altre della stessa categoria (e qundi giocoforza identiche agli occhi di google) linkarle con link in js ... ma così non si toglie pr alla pagina del menu e alla index?

    Rispondi
  2. Avatar

    Una pagina che non può essere posizionata non porta nessun vantaggio.
    per una galleria fotografica, per esempio, o trovi il modo di valorizzare le singole categorie/pagine/foto o diventa inutile avere migliaia di pagine.

    la somma dei link inversi è inferiore al potenziale del link diretto dalla homepage.

    Rispondi
  3. Avatar

    Qui ho scritto le possibili cause che portano ad essere inseriti nei risultati supplemntari di google:
    http://www.registrazionesuimotori.com/cosa-sono-i-risultati-supplementari-di-google/

    spero che possa essere utile a qualcuno...

    Rispondi
  4. Inserisci il tuo commento


    Autore:

    Email (per ricevere aggiornamenti sui commenti):

    Tuo sito (opzionale):

    Codice antispam: 1503093600
    Ricopia Codice:

    Testo (minimo 20 caratteri):

Seotopic

Probabilmente il miglior blog Seo degli ultimi 150 anni.
I seo si stanno estinguendo. Aiutaci a salvarli !!!!

  • Vicenza, Padova, Milano
  • Mobile:
  • Email: info@seotopic.com

Dove opero

Mi trovi a: Vicenza, Padova, Verona, Treviso.

Contatti

  • Vicenza, Padova, Milano
  • Mobile:
  • Email: info@seotopic.com