Convertire, convertire, convertire!

04/09/06 e-commerce E-commerce 0 commenti 3115 letture
Convertire, convertire, convertire!

Il tasso di conversione (CR) è un numero che misura il numero di utenti che, effettuando una determinata azione, diventano utenti remunerativi per il sito.

Uno dei principali obiettivi per chiunque gestisce un sito generalmente è quello di aumentare in maniera indiscriminata il numero di utenti che visitano il sito.

Troppo pochi, infatti, considerano l'importanza e soprattutto l'immenso valore che può costituire un miglioramento dei tassi di conversione: molti ecommerce raggiungono tranquillamente 5-6.000 visitatori giornalieri con una media di 7-8 ordini al giorno (0.13 CR). Provate solo a pensare l'eventualità di avere un CR del 1%: a parità di visite parliamo di 50-60 ordini in più rispetto alla media.

Come ho scritto in questo precedente post, i sistemi per incrementare il proprio CR esistono e la maggior parte godono di esempi illustri, tanto per confermarne la validità.

Accessibilità, Navigabilità e Usabilità
Questi tre concetti racchiudono nel loro significato almeno il 50% degli sforzi da fare per incrementare il tasso di conversione. Pe l'analisi di questi aspetti vi invito a visitare fonti più autorevoli che potranno chiarirvi ogni dubbio possibile.

Chiarezza: un link in più non ha mai ucciso nessuno!
Da e-compratore ormai esperto, spesso mi capita di acquistare su e-commerce dove, una volta cliccato su "Aggiungi al Carrello", non riesco mai a capire dove trovare il carrello, la lista della spesa, ecc ecc e spesso non riesco nemmeno a capire se il prodotto che ho inserito è stato poi davvero aggiunto al carrello.
Ma cos'è... pagate i vostri siti un tot a carattere??? Riempire il carrello è l'obiettivo principale di un sito ecommerce. Evidenziate tutti i passaggi di acquisto. Eviterete che molti abbandonano il carrello perchè semplicemente non lo trovano. Fatto gravissimo, ovviamente.

Siate onesti e sarete ripagati!!! 
Qualche volta mi capita di acquistare un prodotto che magari costa 20 euro e poi, dopo aver concluso la prima fase di acquisto mi ritrovo con un ordine magari di 30-40 euro perchè il prezzo era iva esclusa, vengono aggiunti i costi di spedizione e addirittura i costi di imballo del prodotto!!!! Semplicemente ridicolo.
Pensate che gli utenti siano idioti? Perchè non mettere un prezzo definitivo invece di dover arrivare alla fine della sessione di acquisto per capire che il vostro prezzo è troppo alto?
Tra l'altro, se non ricordo male, la vendita al pubblico obbliga ad avere i prezzi sempre iva inclusa.

Troppe domande: a cosa vi serve la misura delle mutande?
Alcuni e-commerce, sicuramente per mancanza di esperienza, hanno il pessimo vizio di chiedere troppi e troppi dati per l'acquisto o ancora peggio obbligano gli utenti a iscriversi solo per poter guardare i prezzi (davvero fastidioso...).
I dati strettamente necessari sono pochissimi: Nome e Cognome, indirizzo completo, numero di telefono ed email.
Tutto il resto è semplicemente un modo per ridurre il numero di ordini conclusi.

Come e dove trovarvi: non sarete mica rifugiati politici?
In molti siti e-commerce trovare un numero di telefono o un indirizzo fisico del venditore diventa impresa quasi impossibile per la maggior parte dei navigatori.
Se non avete nulla da nascondere, perchè nascondere i vostri riferimenti???

Informazioni chiare e precise
La frase "il vostro ordine sarà spedito tra 1 e 9 giorni lavorativi" non serve a niente....
Meglio essere chiari e onesti: se il vostro sistema non vi permette una spedizione rapida, meglio dire subito che ci vorranno magari 7 giorni, almeno chi compra non verrà poi a tempestarvi di chiamate ed email per sapere quando arriva la merce.
Comunque, se arrivate a 15 gg lavorativi per spedire la merce meglio che cambiate lavoro.

Acquisti Lastminute e sconti: corrompere la psicologia umana!
Uno dei sistemi che secondo me produce ottimi effetti è quello di  aggiungere, in fase finale dell'ordine, la possibilità di acquistare ulteriori prodotti a prezzi superscontati oppure usufruendo di varie scontistiche.
I miei preferiti sono i tipici "Aggiungi questo prodotto a 1 euro" o cose simili. Ok, ok, forse "Aggiungi un plasma per 1 euro" non è fattibile, ma pensateci su... la natura umana è fortemente suscettibile a questo tipo di operazioni... sia anche un mousepad o un sacchetto di plastica, quando l'utente si convince di aver fatto un mega affare tornerà sicuramente a farvi visita.

Ovviamente i contenuti
Come ho sempre sostenuto, dai la possibilità al tuo utente di sapere tutto e di più e diventarà facilmente un cliente contento.

  1. Fabrizio Ventre

    Mi occupo di SEO e Lead Generation. Somo appassionato di tecnologia e innovazione e fondatore di alcune importanti testate hi-tech. Attualmente Seo Manager presso Omniaweb.

In primo piano

Articoli collegati

Newsletter Seotopic.com

Ti è piaciuto questo articolo? Non perderne nessuno, iscriviti alla newsletter per riceverli una email ogni volta che verrà pubblicato un nuovo incredibile post.

Commenti

Nessuno ha ancora osato commentare questo straordinario post. Vuoi essere il primo ?

Inserisci il tuo commento


Autore:

Email (per ricevere aggiornamenti sui commenti):

Tuo sito (opzionale):

Codice antispam: 1508364000
Ricopia Codice:

Testo (minimo 20 caratteri):

Seotopic

Probabilmente il miglior blog Seo degli ultimi 150 anni.
I seo si stanno estinguendo. Aiutaci a salvarli !!!!

  • Vicenza, Padova, Milano
  • Mobile:
  • Email: info@seotopic.com

Dove opero

Mi trovi a: Vicenza, Padova, Verona, Treviso.

Contatti

  • Vicenza, Padova, Milano
  • Mobile:
  • Email: info@seotopic.com