Corso Seo, Lezione 2: Serp, Mappe e Click Rate

29/10/12 seo Corso Seo 0 commenti 2606 letture
Corso Seo, Lezione 2: Serp, Mappe e Click Rate

Serp, acronimo di Search Engine Result Page, o semplicemente pagina dei risultati dei motori di ricerca, è la pagina di risposta che otteniamo dal motore di ricerca in base alla nostra parola chiave ricercata. 

Questa pagina, a seconda del motore di ricerca e a seconda degli operatori logici utilizzati, presenta una lista ordinata di risultati dal più pertinente al meno pertinente.
 

COMPOSIZIONE DEI RISULTATI

 
Una serp base contenente solo risultati Web, contiene una lista di risultati, solitamente 10, composti dalle seguenti parti:
 
- titolo della pagina: solitamente il title impostato nella pagina ma, a seconda delle diverse condizioni, può importare un valore diverso proveniente da altre fonti (dmoz, anchor text, ecc)
 
- abstract: se ben impostato visualizzeremo il nostro tag description o in alternativa sarà il motore a riproporre la porzione di testo più pertinente.
 
- url della pagina : l'url effettivo del listing
 
- dimensione: dimensione della pagina, escluse le immagini e le componenti esterne
 
- ulteriori dettagli: se presente, consente una ricerca verticale dentro quel sito
 
- copia cache: una copia instantanea della pagina, utile se quel sito è momentaneamente down oppure per visualizzare la pagina prima dell'ultimo aggiornato
 
- site link e ricerca: consentono di andare direttamente alle risorse più interessanti del sito oppure consentono di effettuare una ricerca più specifica all'interno del dominio
 

ELEMENTI EXTRA

 
Risultati Sponsorizzati - In alcuni motori di ricerca, i risultati sponsorizzati, ovvero quelli inseriti direttamente a pagamento sono generalmente evidenziati con colori diversi e posti nelle aree più visibili. 
 
Contenuti multimediali e Rich Media - Nel corso degli anni, le Serp, soprattutto quelle di Google, si sono sviluppate includendo contenuti di diversa tipologia quali news, immagini, video, risultati Social, mappe e metadati. 
 
Tale lista varia ovviamente da motore a motore cosi come da lingua a lingua e può essere influenzata da diversi fattori, tra i quali per esempio la nostra posizione geografica o il fatto di utilizzare il motore effettuando o meno il login al nostro account.
 

GOOGLE, COMPOSIZIONE DELLE SERP

 
Le pagine di risultato di Google sono tra le più complesse e complete in quanto includono diversi sottosistemi che operano con algoritmi specifici, se non addirittura in aree totalmente separate.
 
Le Serp di Google sono un collage di blocchi nei quali possiamo e dobbiamo operare a volta in maniera separata.
 
Ecco una lista dei blocchi principali:
 
Google News
News gestite dal sistema di Google News per Editori. Si entra su iscrizione e accettazione manuale da parte degli operatori di Google. E' una tipologia di contenuto che non possiamo influenzare se il nostro sito non è tra le fonti incluse su Google News.
 
Sponsored Result - Risultati Sponsorizzati
Sono i risultati visibili in testa alla pagina e sulla colonna destra; solitamente presentano uno sfondo di colore diverso. Non possiamo influenzarli ma possiamo sfruttare lo spazio tramite il sistema pubblicitario a pagamento Google Adwords.
 
Video
Gestiti da Youtoube o Google Video.
Possiamo influenzare questo spazio creando video e posizionandoli. Anche il ranking dei video è soggetto ad un algoritmo influenzabile da noi.
 
Immagini
Sottosistema di Google relativo alle immagini
 
Risultati organici
Risultati naturali del motore di ricerca.
 
Funzioni Speciali
Informazioni meteo, risultati di calcio, orario di treni e voli, informazioni su azioni e titoli, libri e tanto altro.
 
Offerte e prodotti
Risultati ottenuti da Google Shopping
 

QUALI COMPONENTI POSSIAMO INFLUENZARE ? 

 
A livello Seo, possiamo intervenire e modificare a nostro vantaggio la maggior parte dei risultati, ovvero:
 
Mappe agendo su Google Places e relativa ottimizzazione
Video agendo su Youtube e posizionamento dei video
Immagini agendo sulla ottimizzazione delle immagini del nostro sito
Risultati organici, ovvero i normali risultati Web.
 

SERP GEOGRAFICHE

 
Le ricerche Geografiche sono un caso speciale e da trattare a parte per via di una strategia piuttosto particolare da adottare.
Questa serp "Plumber in Toronto" ci mostra una Serp con Mappa inclusa.
 
 
Come visibile dall'immagine, possiamo notare i vari blocchi che compongono la Serp ovvero
 
Sponsored Result - Risultati sponsorizzati, gestiti direttamente dal sistema pubblicitario Google Adwords.
 
Local Listing - Risultati locali: appaiono in questa ricerca in quanto ricerca geografica delimitata ("in toronto"). Questi risultati sono gestiti dal sistema Google Places
 
Organic Listing - Risultati Organici: sono i risultati di ricerca spontanei, nei quali possiamo operare tramite le attività Seo.
 
Appare evidente come la mappa, in questo caso, prenda la quasi totalità della visibilità di questa pagina. In questo caso, dovremo operare in due sottoinsiemi differenti ovvero Mappe e Risultati Web.
 

SITELINKS

 
Da circa un paio d'anni, Google ha aggiunto la funzone sitelink, con lo scopo di creare una sorta di shortcut ai contenuti principali di un sito web. I sitelink solitamente si attivano sulle ricerche Brand cosi come la ricerca di un dominio web, ma non è impossibile trovare sitelink anche su ricerche generiche
 
 I sitelink di un sito web possono essere gestiti dal pannello Google Webmaster Tools. Ma vedremo più avanti.
 

CLICK E POSIZIONAMENTO

Il nostro obiettivo di Seo è quello di poter ottenere il più alto posizionamento possibile, quindi in sintesi, cercheremo di portare la nostra pagina web in prima posizione e nella prima pagina.
 
Il motivo è molto semplice e palese: i risultati esposti per primi, ottengono maggiore visibilità e quindi un più alto numero di Click. Essere primi, quindi, garantisce di ottenere il massimo delle visite possibili anche se in questa logica contano anche altri aspetti come quelli collegati per esempio al Persuasive Copywriting [e vedremo più avanti come gestire questi aspetti]
 
Questa immagine, anche se un pò datata, mostra le aree più visibili nella pagina di ricerca. I colori più caldi indicano un maggior tasso di attenzione mentre quelli più freddi una minore visibilità.
 
 
 
La prima grande distinzione di traffico possiamo vederla tra la prima pagina e le pagine successive.
 
Secondo diversi studi, i dati sono a grandi linee i seguenti:
 
I pagina: 100% del traffico
II pagina: 8-12% del traffico
III pagina: 1% del traffico
oltre la terza pagina: 0-1% del traffico
 
A parte la prima pagina, che ottiene ovviamente sempre il 100% di traffico, le pagine secondarie dipendono dal tipo di ricerca e dal settore. Solitamente, le parole chiave generiche non lasciano molto alle pagine secondarie.
 
Prima considerazione piuttosto ovvia: dobbiamo arrivare almeno alla prima pagina.
 

Quali differenze tra prima e decima posizione?

Confrontando i diversi studi che si sono susseguiti in questo campo, ho fatto una media ponderata tra le diverse fonti.
Ecco le percentuali espresse come dato di probabilità di essere cliccati.
 
Dati di CTR per una ricerca generica
 
Posizione 1: 52% 
Posizione 2: 33%
Posizione 3: 28%
Posizione 4: 21%
Posizione 5: 18%
Posizione 6: 12%
Posizione 7: 10%
Posizione 8: 9%
Posizione 9: 9%
Posizione 10: 8%
 
Le prime posizioni guadagnano visibilità qualora la ricerca diventa più specifica. Secondo diversi report rilasciati online, il CTR delle prime 3 posizioni varia notevolmente in caso di ricerche complesse e più specifiche, con parole chiave composte da 3-4-5 termini.
 
In questi casi abbiamo una notevole variazione di visibilità nei risultati Top.
 
Ecco infatti le percentuali su ricerche più specifiche:
 
Posizione 1: 62% 
Posizione 2: 35%
Posizione 3: 30%
Posizione 4: 20%
Posizione 5: 20%
Posizione 6: 12%
Posizione 7: 10%
Posizione 8: 6%
Posizione 9: 6%
Posizione 10: 5%
 
Come possiamo vedere, il massimo dei risultati si ottiene raggiungendo le prime tre posizioni dei risultati.
 
Se poi nella SERP compaiono mappe, video e foto, le prime tre posizioni ottengono un tasso di visibilità ancora più marcato rispetto ai risultati secondari. Lo sanno bene tutti coloro che operano nel mercato degli annunci immobiliari piuttosto che nel settore turistico.

 

  1. Fabrizio Ventre

    Mi occupo di SEO e Lead Generation. Somo appassionato di tecnologia e innovazione e fondatore di alcune importanti testate hi-tech. Attualmente Seo Manager presso Omniaweb.

In primo piano

Articoli collegati

Newsletter Seotopic.com

Ti è piaciuto questo articolo? Non perderne nessuno, iscriviti alla newsletter per riceverli una email ogni volta che verrà pubblicato un nuovo incredibile post.

Commenti

Nessuno ha ancora osato commentare questo straordinario post. Vuoi essere il primo ?

Inserisci il tuo commento


Autore:

Email (per ricevere aggiornamenti sui commenti):

Tuo sito (opzionale):

Codice antispam: 1503180000
Ricopia Codice:

Testo (minimo 20 caratteri):

Seotopic

Probabilmente il miglior blog Seo degli ultimi 150 anni.
I seo si stanno estinguendo. Aiutaci a salvarli !!!!

  • Vicenza, Padova, Milano
  • Mobile:
  • Email: info@seotopic.com

Dove opero

Mi trovi a: Vicenza, Padova, Verona, Treviso.

Contatti

  • Vicenza, Padova, Milano
  • Mobile:
  • Email: info@seotopic.com