Hotel: Gestire al meglio Budget Seo e Sem

24/12/10 seo Seo 1 commenti 2976 letture
Hotel: Gestire al meglio Budget Seo e Sem

Spesso mi capita di dover rispondere o dare pareri sulla difficile scelta dei budget da dedicare a lavori Seo e quelli da dirottare invece come Pay per Click.

Fonte immagine: hotelonlinemarketing.com.au

Impostazione generale di lavoro
 
1) Scelgo le mie parole chiave facendo un buon mix tra parole ad alto traffico e parole specifiche ad alto tasso di conversione;
 
2) Da queste parole chiave creo 3 liste differenti: 
 
a) Parole generiche ad alto traffico => Alta o altissima competitività
b) Parole specifiche ad alto traffico => Alta o Media competitività
c) Parole specifiche a basso traffico => Media o Bassa competitività
 
3) A seconda dei parametri Seo di partenza del mio sito, procederò cosi
 
a) Pay per Click
b) Pay per click e Lavoro Seo
c) esclusivamente Lavoro Seo
 
4) Installazione di sistemi di tracking visite e conversioni, differenziando contatti, lead o sales.
 
5) Associazione parola chiave => tiplogia di clienti; non tutti i clienti sono uguali;
 
Man mano che i parametri Seo del mio sito lo consentiranno, inizierò a ridurre i budget dal gruppo A e B indirizzando esclusivamente il budget su
 
- Parole estremamente competitive;
- Parole collegate a periodi (Ferie, Vacanze, ecc) o occasioni (Offerte, Promozioni, ecc)
 
Questo schema di lavoro consentirà di mantenere un profilo di traffico costante e ottimale considerando che le attività Seo richiedono tempi solitamente lunghi, anche fino a 3 mesi, per iniziare ad avere effetti di traffico.
 
Le campagne Pay per Click forniranno invece traffico immediato e una analisi concreta sul campo delle eventuali redditività delle parole chiave utilizzate, in modo da poter impostare al meglio l'attività Seo.
 
Lo schema è dinamico e andrebbe riprogettato almeno ogni 6 mesi per analizzare e individuare al meglio quali parole chiave consentono di ottenere il miglior rapporto costo/risultato.
 
L'ideale sarebbe poter assegnare ad ogni parola chiave e ogni visita un ricavo effettivo, in modo da poter disporre immediatamente del budget massimo supportabile (per intenderci ricavo medio per visita - 1)
 
Se una parola chiave in PPC ha un ROI positivo converrà sempre investire; diversamente si potrebbe pensare ad ottimizzare meglio sia lato seo che lato PPC. Alcune parole chiave, infatti, potrebbero avere un roi negativo a breve termine e diventare positivo a medio e lungo termine.
 
 
L'analisi diventa ancora più utile e indispensabile quando si tratta di un hotel, visto che
 
1) Solitamente ha una presenza in mercati diversi (Italia, Germania, Francia, ecc)
2) I profili e i segmenti di clienti sono diversi;
3) Presenta una struttura di costi fisso e variabile con prendominanza di costi fissi;
4) Deve concentrare spesso i ricavi in determinati periodi dell'anno;
 
Senza una analisi iniziale che possa indicarci i parametri minimo di lavoro sarebbe difficile poter impostare al meglio la nostra attività di marketing.
 
In questo caso sarebbe opportuno disporre dei seguenti dati:
 
1) Costo fisso per camera: ovvero il costo che si sostiene anche non vendendo la camera;
2) Costo variabile per camera: ovvero il costo che si sostiene per l'ospite, camera esclusa;
2) Scontrino medio per tipologia di cliente;
3) Break Even Point della struttura ovvero la situazione minima indispensabile per coprire tutti i costi.
 
Dati questi parametri, si possono stabilire le linee guida di budget da applicare sia lato Seo che lato PPC.
 
Esempio pratico di analisi
 
1) Hotel non Stagionale
2) Camere disponibili: 100;
3) Costo fisso per camera: 15 euro, costo di utilizzo: 10 euro (da qui prezzo minimo: 25 euro)
4) Scontrino medio per Italiani: 45 euro; 
5) Break Even point con 30 camere prenotate
 
Partendo da questi dati iniziali possiamo stabilire che
 
1) Possiamo vendere una camera ad un costo minimo di 25 euro + il costo medio di prenotazione.
 
2) Ogni camera ha un budget giornaliero di assegnazione pari a 
 
Scontri medio (45) - Costo Fisso e di utilizzo; (25 euro) = 20 euro.
 
Il nostro obiettivo minimo di lavoro Seo o Sem è quindi di 
- 1 prenotazione ogni 20 euro di Budget speso per il mercato italiano per un minimo di 30 camere al giorno;
 
Il budget disponibile dovrebbe quindi essere cosi calcolato:
30 x 20 = 600 euro di budget giornaliero.
Sommando i costi fissi di camera (25 euro) e il budget massimo a livello marketing (20 euro) otteniamo 45 euro per camera; 
 
Sarà ovviamente compito nostro sfruttare i 600 euro di budget giornaliero per ottenere più di 30 prenotazioni/giorno, ottenendo di fatto un margine operativo in positivo.
 
Bene, adesso non mi resta che comprarmi un Hotel e sperimentare :-)

 

  1. Fabrizio Ventre

    Mi occupo di SEO e Lead Generation. Somo appassionato di tecnologia e innovazione e fondatore di alcune importanti testate hi-tech. Attualmente Seo Manager presso Omniaweb.

In primo piano

Articoli collegati

Newsletter Seotopic.com

Ti è piaciuto questo articolo? Non perderne nessuno, iscriviti alla newsletter per riceverli una email ogni volta che verrà pubblicato un nuovo incredibile post.

Commenti

  1. Inserisci il tuo commento


    Autore:

    Email (per ricevere aggiornamenti sui commenti):

    Tuo sito (opzionale):

    Codice antispam: 1493416800
    Ricopia Codice:

    Testo (minimo 20 caratteri):

Seotopic

Probabilmente il miglior blog Seo degli ultimi 150 anni.
I seo si stanno estinguendo. Aiutaci a salvarli !!!!

  • Vicenza, Padova, Milano
  • Mobile:
  • Email: info@seotopic.com

Dove opero

Mi trovi a: Vicenza, Padova, Verona, Treviso.

Contatti

  • Vicenza, Padova, Milano
  • Mobile:
  • Email: info@seotopic.com