Condividi:

Posizionamento Multilingua I: Cookie e Sessioni per determinare il contenuto

Scritto da nella categoria Seo - 17/06/09 | Post letto 2267 volte

Il posizionamento di un sito in multilingua è un caso piuttosto frequente visto che comunque la maggior parte dei siti aziendali ha spesso versioni in lingua, dal solo inglese come la maggior parte delle aziende, a francese, tedesco e spagnolo come la maggior parte degli Hotel per esempio.

Spesso la gestione multilingua di un sito pone alcune problematiche aggiuntive, soprattutto se i mercati esteri non coincidono per forza con la lingua (pensiamo allo spagnolo, inglese, francese  in parte, tedesco, ecc).

Per ovviare alla stragrande  maggioranza  dei problemi, ci sono comunque delle regola di base da seguire  che  possono eliminare gran parte dei problemi di indicizzazione e quindi posizionamento

Altre Parti

Posizionamento Multilingua I: Cookie e Sessioni per determinare il contenuto

Evitate, a prescindere da Google e motori di ricerca, la gestione dei contenuti in lingua basata su cookie, sessioni o sistemi analoghi.

Generalmente questi sistemi si basano su un interfacciamento del database in base alla lingua scelta o selezionata, utilizzando quindi gli stessi url e cambiando semplicemente contenuto.

Queste impostazioni generano un problema evidente nel momento in cui, come quasi tutti i sistemi, la lingua di default è impostata per esempio su Inglese, bloccando in questo modo la possibilità per lo spider di accedere alle versioni in  lingua, visto che  in tutte le pagine di ingresso lo spider troverà i contenuti in lingua di default, creando anche problemi di contenuto duplicato se in contemporanea  utilizziamo url differenti e cookie/sessioni per stabilre i contenuti (caso frequente negli e-commerce per esempio).

Meglio prevedere sempre una url differente per ogni lingua, anche semplicemente passando il parametro lingua via URL o, ancora meglio, raggruppando la lingua in una directory o terzo livello apposito (sito.com/it/ , sito.com/de/, oppure it.sito.com, de.sito.com) mediante anche utilizzo del mod_rewrite ovviamente.

Questa scelta aiuterà sia i motori di ricerca che gli utenti ad accedere al sito in lingua richiesta, potendo quindi linkare da altri siti le pagine in lingua cosi come adottare per ogni lingua una struttura  apposita per quel paese o per quel determinato mercato, migliorando quindi anche a livello di navigabilità e contenuti tutti i minisiti.

Discorso a parte per la scelta di utilizzare domini differenti, ma questo lo vedremo più avanti.

 

Condividi:

Tutti i commenti

Commento scritto da Davide
Seguirņ con interesse i prossimi punti!
Commento scritto da Fabrizio
Ti sei dimenticato h t t p davanti al tuo url

Inserisci il tuo commento


Autore:

Email (per ricevere aggiornamenti sui commenti):

Tuo sito (opzionale):

Codice antispam: 1406844000
Ricopia Codice:

Testo (minimo 20 caratteri):


Ultimi Post di questa categoria