Advertising: dal contenuto della pagina alla keyword di ingresso

31/05/07 webmarketing Advertising 0 commenti 2852 letture
Advertising: dal contenuto della pagina alla keyword di ingresso

La perfetta armonia tra contenuto della pagina e contenuto del messaggio pubblicitario pensia sia stata una delle grandissime novità introdotte da Google Adsense in un panorama pubblicitario elitario e piuttosto stagnante come quello italiano nel periodo post bolla.

Sintetizzare ogni singolo contenuto pubblicitario in una keyword e poi in base alla stessa gestirne la visualizzazione e pubblicazione, ha permesso a tanti piccoli e piccolissimi publisher di monetizzare il proprio traffico senza dover conoscere nemmeno le basi delle tecniche pubblicitarie, trasferendo l'onere conoscitivo ad un algoritmo esterno.

Sfruttando lo stesso principio utilizzato dai software di rilevazione e analisi del traffico Web, ho provato a modificare il mio adserver in base a 3 regole principali:

1) una keyword che sintetizzasse il contenuto della pagina;
2) una keyword ottenuta analizzando la  keyword di ingresso utilizzata dai visitatori  (per il traffico ottenuto dai motori di ricerca ovviamente);
3) una o più keyword per ogni sponsor.

In base a queste tre parole chiave, ho impostato quindi l'erogazione dei banner pubblicitari e delle varie componenti permettendo cosi di sincronizzare pagine, sponsor e chiave di accesso del visitatore armonizzando cosi il messaggio pubblicitario in base sia alla pagina sia alle potenziali necessità del visitatore.

La prova l'ho fatta sfruttando i vari programmi di affiliazione di Tradedoubler, potendo cosi testare il sistema in un modello di business orientato al Pay per Action piuttosto che al semplice Pay per Click  dal quale si potrebbe rilevare un eventuale incremento numerico dei risultati ma non qualitativo, fattore oggetto del test stesso.

Su 50 pagine "taggate", associate a 25 diverse soluzioni pubblicitarie e su un numero quasi infinito di keyword di entrata, i risultati sono stati particolarmente interessanti e hanno dimostrato che diversamente dal sistema adsense, che tiene conto della pagine che espone la pubblicità, un modello pubblicitario costruito intorno al navigatore ottiene risultati decisamente migliori soprattutto nei sistemi Pay per Sale che spesso devono puntare ai grandi numeri per ottenere risultati soddisfacenti.

  1. Fabrizio Ventre

    Mi occupo di SEO e Lead Generation. Somo appassionato di tecnologia e innovazione e fondatore di alcune importanti testate hi-tech. Attualmente Seo Manager presso Omniaweb.

In primo piano

Articoli collegati

Newsletter Seotopic.com

Ti è piaciuto questo articolo? Non perderne nessuno, iscriviti alla newsletter per riceverli una email ogni volta che verrà pubblicato un nuovo incredibile post.

Commenti

Nessuno ha ancora osato commentare questo straordinario post. Vuoi essere il primo ?

Inserisci il tuo commento


Autore:

Email (per ricevere aggiornamenti sui commenti):

Tuo sito (opzionale):

Codice antispam: 1498428000
Ricopia Codice:

Testo (minimo 20 caratteri):

Seotopic

Probabilmente il miglior blog Seo degli ultimi 150 anni.
I seo si stanno estinguendo. Aiutaci a salvarli !!!!

  • Vicenza, Padova, Milano
  • Mobile:
  • Email: info@seotopic.com

Dove opero

Mi trovi a: Vicenza, Padova, Verona, Treviso.

Contatti

  • Vicenza, Padova, Milano
  • Mobile:
  • Email: info@seotopic.com